È il giovane Claudio, che da qualche anno aiuta in sala il padre Antonio, ad accoglierci e illustrarci i numerosi antipasti della “casa,” caldi e freddi, come: carpacci (ottimo quello di spigola), insalata di polpo, sauté di cozze, moscardini, proposti a buffet o alla carta, accompagnati da una soffice e calda focaccia, ma anche, a nostro avviso, da una bella pizza marinara, che qui è veramente ottima!

Dopo questa girandola di antipasti ci possiamo sbizzarrire nella scelta dei primi: dai classici spaghetti alle vongole veraci e risotto “alla pescatora” a piatti più creativi come bucatini all’amatriciana di mare, gnocchetti gamberi e fiori di zucca, ravioli spigola e pistacchi. Per i più esigenti, tagliolini all’aragosta (se disponibili, chiedete le “aragostine” locali, sono veramente eccezionali), tonnarelli alla cicala o con astice (pescato direttamente dall’acquario).

Per i secondi, se amiamo le cotture alla griglia, abbiamo l’imbarazzo della scelta: pesce spada, sogliola, rombo, orata, spigola, scampi, mazzancolle, calamari. Se invece ci stuzzicano i piatti più elaborati, allora perché non scegliere tra una delicata sogliola alla mugnaia, un rombo al forno con patate, un succulento trancio di pesce spada alla livornese.

Possiamo concludere la cena con i classici dolci: crème caramel, panna cotta, tiramisù, zuppa inglese, e molti altri, che qui sono rigorosamente di produzione propria. La carta dei vini è stata realizzata in collaborazione con “Cantine LVNAE,” celebre casa vitivinicola al confine tra Liguria e Toscana, selezionando tra i loro vini quelli che potevano esaltare al meglio la cucina di Claudio. A queste produzioni si sono affiancate anche alcune etichette nazionali.

wordpress best themes - 2012 wordpress theme - magazine wordpress themes